Alba di gloria a Cima Grappa

Mattina dell'epifania 2019. Ore 5:00. Ritrovo al solito parcheggio, in centro a Romano d'Ezzelino, destinazione Cima Grappa, per la statale Cadorna.
Previsioni meteo favorevoli, obiettivo dal chiarore pre-alba all'ora d'oro e ora blu mattutina, promessa di essere giù per le 9.30-10. Siamo io e Damiano, compagno di viaggio prediletto per affinità di modi e tempi. Della serie, due ore e abbiamo fatto 100 metri di strada...
Arrivo in vetta che è ancora buio, pallidamente inizia a colorare l'orizzonte a levante. Nessuna traccia di neve, se non piccoli cumuli a lato strada dove non batte il sole. Cambio scarpe, bardamento stile Artico, è previsto vento gelido, saliamo la scalinata verso l'osservatorio, e da lì proviamo due scatti, uno verso nord l'altro verso sud.
Ci spostiamo rapidamente verso la chiesetta, e dopo un paio di scatti compaiono altri 3-4 fotografi, per cui ci spostiamo più sotto, scendendo la scalinata del Sacrario. Un paio di scatti buoni anche qui...
... e scendiamo ancora, ai piedi del Sacrario stesso, dove la vista si fa magnificente.
Spettacolo puro, di cui le foto non fanno sufficiente giustizia. Mea culpa.
Dopo una mezzoretta statica, su treppiede, noto una situazione interessante alle nostre spalle, quindi stacco macchina e obiettivo e giù a mano libera, ancora alcuni scatti verso la pianura...
e poi mi sposto a nord-ovest, dove il sole sta colorando magnificamente le cime alpine circostanti, con Cima d'Asta che spicca in altezza e maestosità.
Da qui a fine uscita non userò più il treppiede, troppo bello il 100-400 a mano libera. Magari in cavalletto potevo curare alcune cose meglio, ma fa niente.
Sul più bello che ci avviamo verso l'auto, nei pressi della Caserma Milano noto alcuni pennuti neri dal becco giallo, subito scambiati per merli, ma alla vista delle zampe rossastre era chiaro che non lo fossero. Gracchi alpini in splendida forma, intenti a procacciarsi qualcosa da mangiare...
Ovviamente, alle 9.30 col cavolo che eravamo giù ... È bello per quello, uscire con certi amici. Non hai limiti nemmeno quando ce li hai :)
Copertina